Il debutto tv di Concita direttore-madre

10 Set 08

Aldo Grasso

In nuovo numero uno dell’Unità ha le sue gatte da pelare, per questo le serve una trasmissione come Ballarò

Maurizio Crozza, nella copertina di Ballarò, non la degna di una battuta, non la battezza, come si dice in gergo e lei, per ripagarlo, non ride delle sue battute, una summa del qualunquismo dell’ultrasinistra. In compenso, non appena le viene data la parola per un giudizio sul governo, non si fa pregare: «Ha cominciato tagliando i maestri elementari, a reintrodurre tasse sotto altro nome e sulla giustizia si occupa solo di chi ha bisogno di privilegi». Così concionò Concita. Alè, non ci resta che Concita. Concita De Gregorio è il nuovo direttore dell’Unità, l’ultima erede di Antonio Gramsci ma anche di Matilde Serao, la prima donna in Italia, tanti anni fa, a dirigere un giornale. Concita ha le sue gatte da pelare: con la linea del giornale, con la complessità del Partito democratico, con le star girotondine. Per questo le serve una trasmissione come Ballarò.

Giovanni «Watchdog» Floris può darle una mano per crescere in visibilità: la tv regala autorevolezza anche ai più sprovveduti. E non è certo il caso di Concita, giornalista e mamma. E poi Ballarò, che Giovanni «Watchdog» Floris ama tratteggiare come un programma «moderno, coraggioso, d’ispirazione pragmatica ma con profonde e solide basi ideali», assomiglia molto al giornale che ha in testa Concita. Difficile farsi spazio in un talk con parlatori del calibro di Giulio Tremonti, Massimo D’Alema. Concita ci prova, senza concitazione. Parla contro il taglio di 87 mila maestri: «Con tutti i figli che ho posso dire di essere favorevole al grembiule, così non si sporcano le magliette, al voto, al sequestro del telefonino, alla pubblicità dei tabelloni con gli scrutini, però…». E qui Concita, da madre, fa un fosco ritratto di una classe elementare con disabili, autistici, ipercinetici con disturbo della personalità e immigrati che non parlano la lingua italiana affidata al maestro unico. Il taglio dei maestri «non risponde a un progetto culturale, metodologico, di progresso della scuola. Sono 87 mila stipendi tagliati».

Vedendola seduta vicino a Mario Giordano, direttore del Giornale ma soprattutto indimenticato inventore del «Lucignolo televisivo», uno pensa subito alla Fata Turchina (va da sé che Pinocchio è la prosopopea dell’informazione). La sinistra ha un tremendo bisogno di una fata turchina o castana o bionda, insomma di un’icona femminile cui affidarsi, soprattutto diversa, molto diversa da Livia Turco. Non tanto un ciclone alla Sarah Palin (anche se…) quanto una Abby Bartlet di «The West Wing» o una Kitty Walker di «Brothers & Sisters». Chi sperava nella Melandri, infatti, ha dovuto ricredersi: la nostra Giovanna D’Arcore, diva e donna, ex responsabile della comunicazione dei democratici di sinistra, dopo la lite in diretta con Antonio Socci è come sparita dalla scena, per una sorta di maledizione mediatica. Chi l’ha vista? Quanto a Marianna Madia, divetta e donnina, già ribattezzata «melandrina», per la somiglianza fisica con l’ex ministra, è stata finora una mezza delusione. Rimane Anna Finocchiaro, ospite non occasionale di «Watchdog»: ma ha più il piglio della specialista che di una leader capace di far sognare. Alè, non ci resta che Concita.

Annunci

0 Responses to “Il debutto tv di Concita direttore-madre”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




PD podcast

Per abbonarsi al podcast Copia il link associato a questa immagine in un aggregatore tipo iTunes, Juice, FeedReader....
Sottoscrivi il podcast nello store di iTunes... Su iTunes

Feed RSS

Per abbonarsi al podcast
settembre: 2008
L M M G V S D
« Ago   Ott »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Blog Stats

  • 38,136 hits
website counter

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: