Non parlavo da ministro ma da leader

(2 Feb 08)

Clemente Mastella

Gentile direttore,
non voglio assolutamente apparire una vittima, né lamentarmi oltre il dovuto per quanto sta accadendo. Anche se debbo rilevare che è la prima volta che su un uomo politico e sulla sua famiglia si «zooma» in modo incredibile facendo derivare conseguenze che stanno destabilizzando la democrazia italiana.

Il mio linguaggio, come si sa, è abbastanza colorito e frutto di una cultura popolare che in alcuni casi – mi rendo conto – va al di là del galateo dei salotti.

Da quanto ho capito dalla mia esperienza di Ministro, nelle intercettazioni ci sono modi di dire che, trascritti, assumono un valore del tutto diverso dalle reale intenzioni. In questo caso voglio riconfermarLe che non ho mai preso una lira da nessuno, né mi sono mai occupato della gestione dell’inquinamento del golfo di Napoli. E tutto ciò che ho fatto, l’ho fatto sempre secondo le regole e in buona fede.

Assai spesso in questa vicenda, tranne poche frasi, vengono riportate parole che si scambiano terzi e che a me fanno riferimento. Per quanto riguarda poi la tentata concussione a Bassolino, la frase «a partire dalla giustizia… perché io so le cose come stanno», era riferita a fatti che riguardavano le vicende giudiziarie di Bassolino per come erano apparse sui giornali.

Gentile direttore, se non sono in grado di conoscere le cose mie e di mia moglie, come posso essere informato di quelle di Bassolino? Una cosa tengo a precisare: non ho mai minacciato nessuno, né ricattato nessuno. Mi dispiace solo che, per partito preso, si faccia fatica a distinguere la discrezionalità e le trattative tipiche dei rapporti tra partiti con la funzione pubblica e istituzionale. Tanto è vero che, nell’ordinanza che mi riguarda, non si fa mai riferimento a me come Ministro della Giustizia ma come capo di un partito politico. Quanto poi alle raccomandazioni dei magistrati, ribadisco anche a Lei che questa è prerogativa non mia ma del Csm. Prerogativa e autonomia che non ho mai intaccato.

Annunci

0 Responses to “Non parlavo da ministro ma da leader”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




PD podcast

Per abbonarsi al podcast Copia il link associato a questa immagine in un aggregatore tipo iTunes, Juice, FeedReader....
Sottoscrivi il podcast nello store di iTunes... Su iTunes

Feed RSS

Per abbonarsi al podcast
febbraio: 2008
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829  

Blog Stats

  • 38,157 hits
website counter

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: