Boccone indigesto

(24 Giu 07)

Carlo Bastasin

Indirizzata a Prodi, parlando di Padoa-Schioppa e pensando a Veltroni, la lettera dei quattro ministri della sinistra massimalista contro la riforma delle pensioni e il rigore nei conti pubblici è un boccone indigesto perfino per lo stomaco facile della politica italiana. Di fronte a un tale attacco, Prodi, i riformisti nel governo e lo stesso Veltroni dovrebbero denunciare il cinismo conservatore dei quattro ministri e trarne l’occasione per una politica economica finalmente coraggiosa.

Di fronte all’opinione pubblica sarebbero sufficienti poche semplici annotazioni: secondo dati delle Nazioni Unite, il tasso di dipendenza dei pensionati italiani dai lavoratori attivi è destinato a esplodere in meno di 50 anni, passando dal 27,9 per cento del 2000 al 64,5 per cento del 2050. Se le entrate fiscali saranno distribuite e le spese pubbliche continueranno ad aumentare al ritmo attuale, il debito pubblico finirà fuori controllo entro dieci anni. La Germania, che ha seguito una politica del lavoro riformista e una pratica fiscale rigorosa, sarà quest’anno il paese del G7 a maggiore crescita economica e chiuderà il bilancio pubblico in attivo per la prima volta da 18 anni, dimostrando i benefici certi di politiche che non si limitino al protezionismo degli interessi di parte.

In sé la lettera dei quattro non è credibile. Propone la solita ridistribuzione di risorse a favore di interessi circoscritti, ben rappresentati proprio dai quattro firmatari (un po’ di ambiente, un po’ di università, un po’ di strade…), senza possibilità di consenso nel Paese. Secondo i sondaggi, quattro italiani su cinque non sopportano più che i soldi pubblici vengano spesi con leggerezza. Minacciare il proprio governo su tali basi sembrerebbe dunque un candido esempio di volontà suicida. Ma definire le maggiori spese pubbliche «risarcimento sociale» e inasprire i toni sulle riforme di pensioni e lavoro è invece una malizia politica da non sottovalutare. Mentre il governo stava ragionando con il sindacato sulla riforma dello scalone, i quattro hanno alzato l’asticella delle richieste, hanno di fatto preso alle spalle il sindacato, in particolare la Cgil, e reso più difficile un accordo riformista con lo stesso governo di cui fanno parte.

Perché proprio adesso un simile cocktail di cinismo politico e di populismo economico? Perché la sinistra riformista sta cercando una fase nuova, ha scelto un leader, Walter Veltroni, a cui molti si sono accodati, in un’operazione di recupero dei consensi che spingerà perfino il centrodestra a ripensare contenuti e leadership. A fronte di ciò la sinistra radicale si è compattata, ha individuato il terreno politico da occupare e ha eretto il muro con cui vuole restringere gli spazi dei riformisti. Nella lettera infatti, con un tono puramente rivendicatorio, i quattro ministri intestano a sé gli interessi del sindacato e dei milioni di elettori da esso rappresentati. La risposta sferzante di ieri della Cisl e del ministro del Lavoro Damiano, sono un primo argine al populismo dei quattro ministri. Ma non basta: la linea di Padoa-Schioppa deve essere sostenuta pubblicamente come base necessaria a un progetto di riforma dei mercati e di investimento nel capitale umano, senza i quali l’economia italiana continuerà a essere la più lenta del mondo.

Ora che il partito democratico sta dandosi una nuova leadership e pretende di incarnare un progetto di lungo termine, le risposte politiche della sinistra non possono più essere solo dettate dall’esigenza di far sopravvivere il governo. L’ennesimo compromesso cucito sulle richieste dei massimalisti, screditerebbe anche il nuovo attore politico che nasce in queste ore.

Annunci

0 Responses to “Boccone indigesto”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




PD podcast

Per abbonarsi al podcast Copia il link associato a questa immagine in un aggregatore tipo iTunes, Juice, FeedReader....
Sottoscrivi il podcast nello store di iTunes... Su iTunes

Feed RSS

Per abbonarsi al podcast
giugno: 2007
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Blog Stats

  • 38,205 hits
website counter

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: