Ovadia e altri orfani

(11 Mag 07)

Per capire quanti problemi il Partito democratico incontrerà a sinistra basta un’occhiata all’introduzione del libro di Moni Ovadia Lavoratori di tutto il mondo, ridete, di cui ho già parlato. Un libro di barzellette, certo, ma che vale come sintomo ideologico-politico, dal momento che è ormai da tempo che il senso comune di sinistra più che da D’Alema o Fassino è fatto da personaggi come Luttazzi, Benigni, Cornacchione, e da Ovadia appunto. Il quale è un orfano del comunismo e per lamentarne la scomparsa insiste sull’argomento che solo il comunismo, nonostante tutto, ha arginato le nequizie del capitalismo; il quale, scomparso lui, potrà d’ora in poi fare ciò che vuole. Dove è notevole che per uno come Ovadia nel mondo, da sempre, ci sia posto solo per Lenin o il capitale. Della socialdemocrazia ignora pure il nome, la democrazia non sa cosa sia, parlamento e sindacati gli fanno un baffo: lui è innamorato della rivoluzione.
Quanti ce ne sono come lui?

Annunci

0 Responses to “Ovadia e altri orfani”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




PD podcast

Per abbonarsi al podcast Copia il link associato a questa immagine in un aggregatore tipo iTunes, Juice, FeedReader....
Sottoscrivi il podcast nello store di iTunes... Su iTunes

Feed RSS

Per abbonarsi al podcast
maggio: 2007
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Blog Stats

  • 38,191 hits
website counter

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: